Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Ateneo Sostenibile
Home page > cosa puoi fare > Rete delle Università per lo sviluppo Sostenibile - RUS

Rete delle Università per lo sviluppo Sostenibile - RUS

La Rete delle Università per lo sviluppo Sostenibile (RUS) è una struttura di coordinamento delle iniziative dei vari atenei italiani in tema di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale, promossa dalla conferenza dei Rettori (CRUI).

La sua attività è articolata in gruppi di lavoro (Mobilità, Energia, Rifiuti, Cambiamenti Climatici, Educazione, Cibo) che si riuniscono periodicamente. Tramite la rete obiettivi, buone pratiche, discussioni, hanno la possibilita` di diffondersi efficacemente tra le università aderenti.

Attualmente (2019) aderiscono alla RUS più di 60 atenei, che coprono la grande maggioranza della realtà italiana.

 

Notizie dalla RUS

 

Incontro "Le Università per la sostenibilità" promosso dalla Conferenza dei Rettori Italiani (CRUI) e assemblea generale della RUS - Udine, 29-30/5/2019

Il 29 e 30 maggio scorsi si sono tenute ad Udine due giornate di lavoro sul tema della Sostenibilità nelle Università: l'incontro annuale della CRUI e l'assemblea della Rete delle Università per lo sviluppo Sostenibile (RUS). Il nostro Ateneo è stato presente con una delegazione guidata dal Rettore Luigi Dei, e composta da Marco Bellandi, Maria Grazia Pazienza e Giorgio Signorini.

È stato un evento di rilievo, con la partecipazione di moltissimi rettori e direttori generali degli atenei e l'intervento di figure di spicco nel campo nazionale e internazionale, tra cui il viceministro MIUR Fioramonti e due ex ministri. I lavori sono stati intensi, con diverse sessioni parallele su vari temi connessi agli obiettivi di sostenibilità dell'agenda 2030 (SDG).

Nelle sessioni plenarie sono intervenuti Gunter Pauli (ZERI), Enrico Giovannini (ASviS), Lorenzo Fioramonti (viceministro MIUR), Angelo
Riccaboni (UN SD Solutions Network), Patrizia Lombardi (RUS).

I tavoli di lavoro paralleli hanno discusso una serie di documenti programmatici su: Ambiente, clima, energia; Welfare, salute e benessere; Economia, lavoro e territorio; Istruzione e diritto allo studio.

Chi è interessato può trovare sunti sul sito CRUI. In chiusura la CRUI ha prodotto un Manifesto.

Problematiche e obiettivi sono noti. Sarà l'accademia italiana capace di tradurli in azioni efficaci? Secondo alcuni degli spunti emersi dai tavoli e dal manifesto, gli atenei devono:

- sviluppare percorsi DIDATTICI interdisciplinari sulla Sostenibilità prendendo spunto da quanto realizzato da alcuni atenei (ad esempio la cosiddetta "lezione zero")

- investire in una STRUTTURA permanente di Ateneo DEDICATA alla Sostenibilità (possibilimente con un responsabile per ciascun settore: Energy, Waste & Resource, Mobility, ... ) avente carattere operativo: accogliere/analizzare/diffondere dati e coordinare i soggetti dell'ateneo che agiscono nei vari settori

- alimentare linee di ricerca applicata sulla Sostenibilità, per fornire risposte alle esigenze della comunità in termini di mobilità sostenibile, efficienza energetica, riduzione delle emissioni e dei rifiuti, produzione alimentare eco-sistemica.

- favorire la circolazione di idee, conoscenze e pratiche, tramite l'eliminazione delle barriere economiche e sociali

 
ultimo aggiornamento: 12-Giu-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina